Shipping e Logistica

Si rafforza il corridoio logistico tra il porto della Spezia e il Nord Africa

Presente anche il gruppo Tarros: “Si sta consolidando un vero e proprio network mediterraneo”

Berlino – Un’occasione per rafforzare un legame già profondo con il Nord Africa, è stato questo l’obiettivo della missione del porto della Spezia alla fiera Fruit Logistica che si è conclusa oggi a Berlino. Insieme al gruppo Tarros, l’Adsp del Mar Ligure Orientale ha voluto lanciare anche un’altra sfida: “In questa edizione ci presentiamo come intero cluster ligure, primo hub portuale e logistico del nostro paese, che riesce ad intercettare un’ importante quota di traffico nonostante il difficile momento che attraversa oggi il settore dello shipping, legato alla crisi di Suez, convertendo questa fase critica in un’opportunità”, ha detto il segretario dell’Authority Federica Montaresi. E sono stati diversi i momenti di confronto con l’Adsp che ha organizzato con il gruppo Tarros anche un evento dal titolo “La Spezia hub: a Mediterranean Corridor. Door to Door from/to Europe and North Africa”.

“Il gruppo Tarros rafforza i collegamenti da e per il Nord Africa grazie alla collaborazione con l’Adsp del Mar Ligure Orientale. Si consolida un vero e proprio network mediterraneo, in grado di offrire ai clienti europei un corridoio sostenibile ed efficiente per il trasporto delle merci. Questa fiera si conferma una ottima opportunità di incontro con tutti i nostri interlocutori italiani e stranieri”, ha detto Valentina De Bernardi, direttore commerciale del gruppo Tarros.