Energia e Ambiente Porti e Infrastrutture

Singapore finanzia il progetto del porto 100% elettrico

MPA e SMI avevano lanciato l’invito a presentare proposte congiunte sull’elettrificazione delle navi portuali nel settembre 2020 dopo una serie di workshop

Singapore – La Singapore Maritime and Port Authority (MPA) e il Singapore Maritime Institute (SMI) hanno assegnato fondi a tre consorzi guidati da Keppel FELS Limited, SeaTech Solutions e Sembcorp Marine, che comprendono un totale di 30 aziende e istituzioni, per attività di ricerca, progettazione, costruzione e gestione di un porto completamente elettrico entro i prossimi cinque anni.

Secondo gli enti, questi progetti pilota di elettrificazione “dimostreranno la fattibilità commerciale e tecnica di casi d’uso specifici per navi completamente elettriche e sosterranno i piani più ampi di Singapore per mitigare le emissioni di gas serra (GHG) dal settore dei trasporti”.

A Singapore transitano 1.600 navi a propulsione diesel autorizzate a fornire servizi come il trasporto di personale e rifornimenti alle navi che fanno scalo nel porto. Il finanziamento di questi progetti consentirà lo studio, la sperimentazione e l’implementazione di varie tecnologie e infrastrutture in diverse tipologie di navi portuali e profili operativi.

I casi d’uso riguardano due traghetti passeggeri di diversa capacità e un’imbarcazione più leggera. “Riunendo l’industria e il mondo accademico – spiegano i promotori – è possibile sviluppare soluzioni innovative e commercialmente valide per supportare lo sviluppo di imbarcazioni elettriche a Singapore. Oltre alle tecnologie e alle soluzioni, i consorzi svilupperanno anche nuovi modelli di business per consentire una più ampia adozione di unità elettriche”.

MPA e SMI avevano lanciato l’invito a presentare proposte congiunte sull’elettrificazione delle navi portuali nel settembre 2020 dopo una serie di workshop.

L’invito a presentare proposte ha suscitato grande interesse da parte della comunità marittima con 73 compagnie marittime e 10 istituti di istruzione superiore e istituti di ricerca che hanno presentato un totale di 16 idee.

Le proposte sono state valutate in base alla loro potenziale fattibilità tecnica, operativa e commerciale, nonché alla forza dello sviluppo delle capacità locali.

 “Per costruire un porto sostenibile, prevediamo che le 1.600 navi portuali che operano nelle nostre acque funzionino con combustibili a basse emissioni di carbonio. Una possibile soluzione è l’elettrificazione della nostra flotta portuale, che riduce le emissioni di carbonio e ha zero inquinamento “, ha affermato il ministro per i Trasporti di Singapore, Chee Hong Tat.