Energia e Ambiente

Snam acquista per 367 milioni di euro il secondo rigassificatore destinato a Ravenna

La Bw Singapore ha una capacità di stoccaggio di 170 mila metri cubi di gas naturale ed è in grado di trasformare 5 miliardi di metri cubi. Inizierà a operare nel 2025

Milano – Rigassificatore in arrivo a Ravenna. Snam ha perfezionato l’acquisto del rigassificatore galleggiante da 5 miliardi di metri cubi ‘Bw Singapore’ da Bw Lng per 400 milioni di dollari (367 milioni di euro). L’operazione, annunciata nel luglio del 2022, consentirà a Snam di poter contare su una nave metaniera in grado di operare sia per il trasporto del gas naturale liquefatto (Gnl), sia come rigassificatore galleggiante (Fsru). La Bw Singapore è stata costruita nel 2015, ha una capacità di stoccaggio di circa 170mila metri cubi di gas naturale liquefatto e ha una capacità di rigassificazione di circa 5 miliardi di metri cubi l’anno. Sarà ubicata al largo delle coste di Ravenna, a circa 8 chilometri di distanza da Punta Marina e si prevede che inizierà a operare nel 2025, dopo la conclusione dell’iter autorizzativo e regolatorio e le opere necessarie per l’ormeggio e il collegamento alla rete di Snam.
“Con la finalizzazione dell’acquisto della Bw Singapore – dice l’amministratore delegato, Stefano Venier – Snam compie un altro passo importante per garantire una maggiore sicurezza e diversificazione degli approvvigionamenti energetici dell’Italia, in un contesto globale sfidante e in continua evoluzione”.

Dal luglio di quest’anno è in esercizio a Piombino la Golar Tundra. Con le due unità, la capacità di rigassificazione complessiva del nostro Paese salirà dall’attuale 25% a circa il 40% della domanda di gas naturale a livello nazionale. Dopo tre anni Golar Tundra è destinata ad attraccare al largo di Vado Ligure, in provincia di Savona. L’operazione ha l’avallo del governatore di centro destra Giovanni Toti, che è stato nominato commissario ad hoc. Ma in Liguria comitati e partiti di opposizione, Pd e M5s in testa, si oppongono.