Crociere e Traghetti Porti e Infrastrutture

Solinas: “Traghetti per la Sardegna, prezzi ridotti del 30% rispetto al 2019”

Cagliari – “Abbiamo riunito gli armatori per affrontare il tema del caro tariffe, per cercare di trovare delle soluzioni che presentino al mercato una Sardegna raggiungibile. Soprattutto nel periodo estivo tutte le compagnie aumentano in maniera significativa il numero di rotte da e per l’isola, e quindi c’è una capacità di trasporto importante: al momento abbiamo verificato come, salvo alcune date particolari, in media si stia cercando di tenere le tariffe più basse del 30% rispetto ai prezzi della stagione precedente. Si potranno incentivare in questo modo gli arrivi”. Lo ha detto il presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas, durante l’audizione, in videoconferenza, davanti alla Commissione trasporti della Camera per la discussione sullo stato dei trasporti e della mobilità dell’isola.

“Siamo molto preoccupati per la continuità marittima sarda, perché attualmente siamo in una fase di proroga e il nuovo bando non ha ancora preso forma. Questa situazione rappresenta per l’intero sistema economico e produttivo, oltre che per i cittadini, una fonte di incertezza verso il futuro che ci auguriamo possa essere rimossa nel più breve tempo possibile”, ha detto Solinas. “Serve una leale collaborazione tra Stato e Regione: come ha confermato la Corte costituzionale in una recente sentenza in tema di continuità territoriale marittima, la Regione Sardegna deve poter partecipare fin da principio all’intero procedimento per la predisposizione delle frequenze e rotte che dovranno essere in servizio sui porti sardi in ingresso e in uscita. Pensiamo alla fondamentale importanza del traffico merci: le stive delle navi rappresentano le nostre autostrade che ci connettono con il resto della terraferma, ma questo spesso e volentieri genera dei problemi veramente importanti rispetto ai budget delle aziende che scelgono di produrre in Sardegna. Spesso alcuni materiali che esportiamo, come le sabbie silicee per il mercato emiliano-romagnolo, hanno un valore che è inferiore al costo del trasporto».