Nautica e Yacht

Superyacht, Safe Harbor Marinas acquisisce il cantiere navale Savannah Yacht Center

La struttura Savannah Yacht Center comprende una banchina di 140 metri, un ponte di sollevamento da 3,240 tonnellate e 366 metri di pontili galleggianti

L’operatore di porti turistici Safe Harbor Marinas ha acquisito il Savannah Yacht Center, una struttura di stoccaggio, riparazione e refit di superyacht situata sulla costa orientale degli Stati Uniti.

“Si tratta di un’operazione eccezionale per la nostra rete. Gli yacht più grandi del mondo oggi sono costretti ad attraversare l’Atlantico per determinati servizi”, ha detto Baxter Underwood, CEO del gruppo. “Questa struttura ci consente di servirli con eccellenza qui negli Stati Uniti e all’interno della rete Safe Harbor”.

La struttura Savannah Yacht Center comprende una banchina di 140 metri, un ponte di sollevamento da 3,240 tonnellate e 366 metri di pontili galleggianti che possono ospitare contemporaneamente 8 yacht fino a 80 metri.

“Siamo sempre alla ricerca dei modi migliori per servire i costruttori di superyacht, gli armatori, i comandanti e gli equipaggi”, ha affermato Tim Sargent, EVP delle operazioni internazionali presso Safe Harbor Marinas. “Savannah ci permette di fare esattamente questo”. I 50 dipendenti continueranno a lavorare nel cantiere per Safe Harbor Marinas.

“Siamo incredibilmente orgogliosi del team del Savannah Yacht Center e dei loro numerosi successi”, ha detto Christian Demere, presidente e CEO dell’ex società madre del cantiere, Colonial Group. “E’ stata una grande esperienza realizzare questa attività, e crediamo di essere nella posizione migliore per consentirle di raggiungere il suo pieno potenziale. Sono fiducioso che raggiungerà nuove vette sotto la guida di Safe Harbor Marinas”.