Traghetti

Toninelli: “Mai concesso proroghe a Tirrenia. Sono pronto a querelare” / Il documento

“La notizia è palesemente falsa poiché la suddetta convenzione, all’articolo 4, specifica la sua durata dal 18 luglio 2012 al 18 luglio 2020”

Roma – “In merito alla questione Moby sono state diffuse falsità sul mio conto. Mi riferisco in particolare, ma non solo, alla notizia che il sottoscritto, durante l’incarico da ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, avrebbe prorogato la concessione per i servizi di collegamento marittimo in regime di pubblico servizio con le isole maggiori e minori”. Lo scrive in una nota Danilo Toninelli, senatore M5s ed ex ministro delle Infrastrutture.

“La notizia è palesemente falsa poiché la suddetta convenzione, all’articolo 4, specifica la sua durata dal 18 luglio 2012 al 18 luglio 2020. Pertanto la scadenza della sua vigenza risulta di quasi un anno successiva al termine del mio incarico da ministro, risalente al mese di settembre 2019. Non è dato sapere, dunque, come avrei potuto prorogare una convenzione pienamente in vigore”.

“Nei confronti degli organi di informazione che hanno diffuso queste notizie palesemente false e denigratorie nei miei confronti adirò le opportune vie legali” conclude Toninelli.
Qui sotto, la pronuncia dell’Antitrust del 18 marzo 2019 in merito al ruolo di Tirrenia-CIN e Moby e alla scadenza della convenzione con lo Stato.