Cargo Porti

Traffico container, blank sailings ai minimi storici in vista del Capodanno cinese

Milano – Le compagnie container di linea prevedono di fornire più capacità di stiva sulle tre principali rotte commerciali oceaniche durante le vacanze del Capodanno cinese, a partire dal 12 febbraio, rispetto agli anni precedenti.

A rilevarlo sono i dati forniti da Blank Sailings Tracker di eeSea, i quali segnalano che sulle rotte transpacifiche, Asia-Europa e transatlantiche solo l’1,7% e lo 0,6% delle spedizioni head haul sono state finora annullate rispettivamente a febbraio e marzo contro il 19,9% e 9,4% registrati negli stessi mesi dell’anno scorso. Non solo: fino ad oggi, state annullate pochissime partenze per il secondo trimestre 2021, mentre lo scorso anno le cancellazioni sono state pari al 14,7% delle partenze previste.

Secondo il Trade Capacity Index di eeSea, questi dati si traducono in un aumento su base annuale in termini di capacità di Teu del 7,6% a gennaio 2021 rispetto allo stesso periodo di un anno fa, con quasi la stessa percentuale di partenze a vuoto. I dati tendenziali mostrano anche che nei mesi di febbraio e marzo i Teu aumentano rispettivamente del 34% e del 17%, in parte per effetto del minor numero di cancellazioni.

Simon Sundboell, CEO di eeSea, ha dichiarato: “È comprensibile che i proprietari della merce e i rispettivi acquirenti siano frustrati dalla scarsa capacità di stiva sulle principali rotte oceaniche avuta in questi mesi. L’impatto sulle loro attività è enorme. Ma sembra esserci l’impressione che i vettori stiano deliberatamente frenando la capacità per aumentare le tariffe di trasporto. Dai nostri dati non lo vediamo. In effetti, la capacità commerciale effettiva è aumentata. Solo passando in rassegna le notizie recenti, possiamo notare che i vettori stiano acquistando qualsiasi tonnellaggio charter disponibile sul mercato. Non è rimasta capacità inutilizzata, i vettori stanno ritardando la rottamazione delle navi e sono stati persino effettuati i primi nuovi ordini per aumentare il tonnellaggio”.

I nuovi dati pubblicati da Sea-Intelligence Consulting questa settimana sono in linea con l’analisi di eeSea. Infatti, dimostrano che, all’inizio di quest’anno e con solo sei settimane prima del Capodanno cinese, i vettori hanno annunciato solo cinque partenze in bianco sul transpacifico e sette sulla rotta Asia-Europa durante le vacanze.

Sea-Intelligence ha osservato che l’anno scorso 73 partenze erano state annullate a causa del Capodanno cinese (anche se altre 15 sono state annullate quando la pandemia è iniziata sul serio) e 67 nel 2019. “Al momento, le partenze in bianco del Capodanno cinese del 2021 sono molto inferiori agli anni precedenti e, se si dovessero raggiungere le riduzioni di capacità relative degli anni precedenti, i vettori dovrebbero annullare 37-41 partenze sulle rotte Asia- costa occidentale USA e Asia-costa orientale USA “, ha affermato Alan Murphy, CEO di Sea-Intelligence.

“Sulla rotta Asia-Nord Europa, ulteriori 14-17 partenze dovrebbero essere cancellate per raggiungere i rispettivi livelli precedenti, mentre in Asia-Mediterraneo dovrebbero essere annullate altre 4-6 partenze”, ha concluso Murphy.