Energia e Ambiente

Stena Line ordina in Cina due traghetti alimentati a metanolo

“Ciascuna delle due nuove navi da 147 metri è stata progettata per massimizzare i volumi di merci e fornirà una capacità di carico di 2.800 metri lineari”

Belfast – Stena Line ha annunciato l’avvio dei lavori per la costruzione di due nuovi traghetti ibridi progettati per funzionare a metanolo.

“Ciascuna delle due nuove navi da 147 metri è stata progettata per massimizzare i volumi di merci e fornirà una capacità di carico di 2.800 metri lineari, che rappresenta un aumento dell’80% rispetto alle attuali capacità delle navi. Le nuove navi saranno attrezzate per trasportare 12 passeggeri e 26 membri dell’equipaggio”.

Le navi “NewMax” saranno in grado di operare con carburante a metanolo. “Stena Line sta lavorando a stretto contatto con la catena di fornitura del metanolo e si è assicurata volumi futuri di carburante verde per soddisfare la sua ambizione strategica di passare ai combustibili rinnovabili e ridurre del 30% le sue emissioni di CO2 entro il 2030”.

“Questo investimento dimostra la nostra dedizione alla sostenibilità e la nostra strategia di spostamento verso nuovi carburanti sostenibili. Le navi NewMax soddisferanno anche la crescente domanda da parte dei clienti, aggiungendo una capacità significativa per consentire agli operatori logistici di far crescere la propria attività nella regione”, ha detto Niclas Mårtensson, CEO di Stena Line.

I lavori di costruzione delle due nuove navi stanno per iniziare a Weihai, in Cina, attraverso Stena RoRo ed entrambe le navi entreranno in servizio sulla rotta nell’autunno 2025, operando dal porto di Belfast.