Cargo Green&Tech Logistica

Trasporto merci, sennder prosegue la campagna acquisti: è il turno di Uber Freight

Milano – L’azienda tedesca sennder, colosso europeo nella digitalizzazione del trasporto merci su strada, ha acquisito la divisione cargo di Uber, allargando ulteriormente il suo raggio  d’azione in  Europa, Stati Uniti e Canada. L’accordo prevede che Uber acquisirà una quota di minoranza di sennder e che le sue attività di trasporto merci opereranno sotto il brand dell’azienda tedesca.

Questa operazione arriva dopo l’acquisizione a giugno della società rivale, la francese Everoad, e la joint venture stretta con Poste Italiane. Nel primo caso, l’obiettivo è di sviluppare la più grande piattaforma digitale in Europa – “Everoad by sennder” – e connettere le grandi aziende dell’autotrasporto con quelle medie e piccole per creare una flotta europea diversificata in grado di effettuare qualsiasi tipo di consegna. La previsione è di fatturare 1 miliardo di euro entro il 2024. Nel secondo caso, la jv punta a migliorare l’efficienza del trasporto su strada su grandi distanze di Poste Italiane e copre l’intero settore dei trasporti a carico completo e la movimentazione di colli e lettere tra tutti gli hub di smistamento e distribuzione del principale fornitore italiano di servizi postali.

Il direttore generale europeo di Uber Freight, Tom Christenson, entrerà a far parte di sennder come chief operating officer e Daniel Warner, oggi capo delle operazioni delle spedizioni, ricoprirà anche l’incarico di senior vice president commercial. Il team Uber Freight, con sede ad Amsterdam, si unirà a sennder una volta conclusa la transazione e sennder aprirà un nuovo ufficio ad Amsterdam.

“Questa collaborazione ci consente di estendere ulteriormente la nostra presenza in Europa, raddoppiare la nostra attività in Nord America e sviluppare la digitalizzazione del trasporto merci”, ha affermato Lior Ron, capo di Uber Freight.

Dalla sua fondazione nel 2015, sennder, con sede a Berlino, ha raccolto oltre 140 milioni di dollari da importanti investitori tra cui Accel, Lakestar, HV Ventures, Project A e Scania, dimostrando la sua capacità di crescere rapidamente. Dopo la chiusura della transazione, sennder avrà uffici in sette paesi del mondo, con un team di oltre 500 persone. “Abbiamo creato il principale spedizioniere di merci su strada digitale in Europa, spostando più di 50.000 carichi ogni mese in 31 paesi”, ha commentato David Nothacker, CEO e co-fondatore di sennder.