Green&Tech Logistica

Tre nuovi enti di certificazione per il marchio di Logistica Sostenibile

Milano – SOS-LOGistica – l’associazione per la logistica sostenibile – che rappresenta oltre 100 soci tra aziende e singoli professionisti impegnati nel miglioramento della sostenibilità ambientale, sociale ed economica dei processi di supply chain e trasporto – ha completato il processo di qualifica con BSI, Bureau Veritas e Certiquality, gli organismi di certificazione che accompagneranno le aziende nel processo necessario a conseguire il marchio Sustainable Logistics. Gli enti saranno responsabili per le ispezioni tecniche attraverso cui determinare il rating di maturità ai sensi dell’omonimo protocollo.

Il progetto del marchio, ideato in Italia e di proprietà di SOS-LOGistica, si propone di offrire una risposta fattiva alle aziende, relativamente alle sfide che il settore logistico dovrà affrontare nei prossimi 10 anni e di rendere trasparente e oggettivo l’impegno nella sostenibilità, attraverso la verifica delle politiche e delle azioni da parte di un organismo terzo indipendente. Più in particolare, definisce un protocollo standard di logistica sostenibile articolato su 4 assi principali – ambiente, economia, sociale, visione di sistema/innovazione – per un totale di 20 sfide e oltre 140 requisiti. L’iniziativa è rivolta a tutte le organizzazioni della filiera, ovvero operatori di logistica, aziende di produzione, GDO e piattaforme di e-commerce.

“La nostra aspirazione è riuscire a fare crescere una nuova consapevolezza nelle aziende e nel consumatore finale, affinché possano riconoscere e valorizzare la differenza di un prodotto o servizio, non solo in base alla provenienza o alla modalità di produzione, ma anche considerando il processo logistico che ne ha determinato il ciclo di vita; dall’approvvigionamento alla distribuzione nel canale di vendita, fino al suo auspicabile riciclo o riuso finale”, ha dichiarato Daniele Testi, presidente di SOS-LOGistica. “Solo in questo modo il valore della logistica, l’industria delle industrie, sarà finalmente evidente e riconosciuto dall’opinione pubblica; confidiamo che la partnership con questi autorevoli organismi di certificazione rappresenti uno step decisivo in tale direzione” ha concluso Testi.

“Nel nostro ruolo di ente di normazione, da oltre 100 anni, studiamo ed eroghiamo soluzioni per supportare le organizzazioni nella continua costruzione del domani. In quest’ottica siamo orgogliosi di potere offrire il nostro contributo, in termini di conoscenza ed esperienza nei processi di logistica e supply chain, all’interno del progetto di SOS-LOGistica”, ha dichiarato Elena Cervasio, sales marketing and training director Italy di BSI.

“Siamo lieti di essere stati scelti tra gli attori di questo circuito virtuoso, finalizzato all’evoluzione sostenibile dei processi di logistica – ha commentato Andrea Filippi, certification service line manager di Bureau Veritas Italia. La valutazione di terza parte – oltre ad essere strumentale all’ottenimento del Marchio – aiuta anche le aziende a crescere, misurandosi con il set di impegni stabiliti dal protocollo e cogliendone i preziosi spunti di miglioramento.”

“Certiquality ha nella propria rinnovata mission l’obiettivo di facilitare le Organizzazioni nella valutazione e gestione della complessità e quello di promuovere lo sviluppo di competenze che permettano alle Imprese di essere sostenibili e competitive nel lungo periodo, in linea con i Sustainable Development Goals dell’ONU al 2030. Per questo siamo onorati di far parte di questa iniziativa, che promuoverà fattivamente la consapevolezza e l’adozione di best practices nell’intera catena del valore della logistica e della produzione.”, ha commentato Gianni Cramarossa, logistic & transport industry manager di Certiquality