Crociere

TUI Cruises: “Sulle navi al massimo mille persone, capacità dei teatri ridotta di due terzi”

Amburgo – Il gruppo TUI, che comprende anche la compagnia di navigazione TUI Cruises, ha annunciato oggi  il suo piano per riprendere le attività per l’estate 2020. Il gruppo ha anticipato anche le novità che riguardano le navi da crociera: passo dopo passo stanno diventando chiare le conseguenze della pandemia sul settore, almeno a breve termine. 

TUI ha spiegato che entro il 31 agosto 2020 le navi da crociera potranno ospitare al massimo 1.000 persone. Diversi media tedeschi stanno già segnalando che TUI sta pianificando di riprendere l’attività con brevi crociere nel Mare del Nord.  Tuttavia, non solo la capacità a bordo diminuirà in modo significativo: prima dell’imbarco, i passeggeri dovranno compilare sotto la propria responsabilità dettagliati questionari sulla propria salute, in particolare per quanto riguarda i cosiddetti “sintomi rilevanti” per il Coronavirus. Il processo di imbarco sarà scaglionato in modo che non si formino assembramenti né all’interno dei terminal né in prossimità dei punti di accesso delle navi. 

Saranno totalmente abolite le opzioni self-service all’interno dei ristoranti e solo un terzo dei posti sarà disponibile nei teatri. Non è chiaro come questo funzionerà esattamente per le coppie o le coppie con bambini: ci si chiede, per esempio, se le persone appartenenti allo stesso nucleo familiare possano sedersi o meno l’una accanto all’altra. Nei club per bambini potranno essere presenti al massimo 10 bambini contemporaneamente. Anche il numero di persone nell’area benessere e in quella sportiva dovrebbe essere ridotto. 

Altro punto molto importante è ovviamente l’igiene. Le superfici che vengono frequentemente toccate dovranno essere pulite dall’equipaggio ogni 30 minuti e a bordo sarà presente anche personale sanitario aggiuntivo rispetto al passato. A bordo delle navi da crociera saranno disponibili tamponi per testare la positività al Covid-19.