Energia e Ambiente Porti e Infrastrutture Shipping e Logistica

UIRNet, D’Agostino al vertice della cabina di regia: “La piattaforma logistica nazionale porterà innovazione non solo sulla carta”

Roma – “È un onore e un piacere essere stato nominato a capo della cabina di regia UIRNet perché significa avere un incarico fondamentale per lo sviluppo della futura logistica nazionale, e perché si presiede un tavolo composto da tutte le più rilevanti associazioni di categoria e stakeholder del settore”. Sono le prime parola a caldo di Zeno D’Agostino, presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale, viicepresidente di ESPO (European Sea Ports Organization) e da pochi giorni anche alla guida della cabina di regia di UIRNet, costituita il 27 luglio – come anticipato giovedì scorso da ShipMag – su proposta del presidente della UIR, Matteo Gasparato, nella sua veste anche di consigliere di UIRNet, l’organismo di diritto pubblico, soggetto attuatore del MIT per la realizzazione della  Piattaforma Logistica Nazionale Digitale (PLN).

“Sento anche una grande responsabilità – aggiunge D’Agostino -: con tutti i componenti dovremo far vedere nei prossimi mesi se e come la piattaforma logistica nazionale può essere una realtà in grado di portare cambiamento e innovazione non solo sulla carta.  Non sarà semplice e quindi chiedo, nel ringraziare UIRNet e il ministero per l’incarico, la piena collaborazione ed il sostegno da parte degli importanti soggetti coinvolti”.

Con l’istituzione della cabina di regia, l’obiettivo del Cda di UIRNet è quello di mettere mano al nuovo progetto di PLN, in primis per sviluppare e implementare dei sistemi di interesse nazionale (P.C.S., F.V.S. e C.C.D.) nel rispetto degli atti di concessione per l’estensione e la gestione della piattaforma.

Ne faranno parte tutti i delegati delle confederazioni e associazioni nazionali, rappresentanti di categorie produttive, Assoporti e UIR, interessati allo sviluppo e implementazione della PLN. Sulla nomina di D’Agostino, indicata da Gasparato e votata dal Cda in modo unanime per il suo know-how nei settori logistica, sistemi di trasporto merci e intermodalità, il presidente di UIRNet, Lorenzo Cardo, si dice pienamente soddisfatto: “Il dott. D’Agostino, oltre a ricoprire il ruolo di presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale e vice-presidente di ESPO (European Sea Ports Organization) dal novembre del 2018, è un manager di comprovata esperienza del settore e docente di economia del territorio, logistica e trasporto merci. Riteniamo di aver operato una scelta di alta qualità e di grande esperienza capace di dare finalmente un’impronta fattiva al progetto che abbiamo il compito di realizzare compiutamente”.

Al tavolo faranno parte appunto Agenzia delle Dogane, ALIS, Anasped, Anita, Assiterminal, Assocad, Assofer, Assologistica, Assoporti, Capitanerie di Porto, Federagenti – Agenti Marittimi, Federtrasporto, Fedespedi, Fercargo, Slala, Trasporto Unito, UIR, Unatras (in allegato i nomi dei componenti della Cabina di Regia).

Matteo Gasparato aveva lanciato la necessità della creazione di questa cabina di regia con una lettera aperta in occasione dell’Assemblea dei soci di UIRNet che si è tenuta in data 1° giugno 2020. “Noi che viviamo ogni giorno le difficoltà degli operatori del trasporto merci ad ogni livello e delle loro associazioni, che ogni giorno dialoghiamo con i diversi soggetti del sistema industriale ed insieme con le agenzie, enti ed istituzioni pubbliche di riferimento, sappiano quanto può essere decisivo il supporto della logistica integrata, nel suo insieme, per una rinnovata stagione di ripresa e sviluppo socio – economico – dichiara Matteo Gasparato -. Per questo, volutamente ed esplicitamente, abbiamo inteso aprire un confronto e raccogliere indicazioni utili a tutta la filiera della logistica. In questi giorni abbiamo maturato la convinzione che occorra un cambio di passo nelle attività e nella strategia decisionale di quello che è il “soggetto attuatore unico per, per conto del MIT, nella realizzazione e gestione della Piattaforma Logistica Nazionale Digitale (PLN)”.